Che cosa è il Bridge?

Se state ‘navigando’ su questa pagina probabilmente lo sapete già. Però potrebbe darsi che vi siate capitati per caso, magari in cerca di qualche spiegazione. O magari qualcuno al quale avete chiesto di parlarvi del Bridge vi ha consigliato di leggere qui. O magari vi fa comodo scaricare e stampare queste paginette per darle ad un amico. O magari…
 

Allora…

Il Bridge un gioco di carte, il più bel gioco di carte del mondo.

Il Bridge seduce, affascina, appassiona, diverte. È un gioco nel quale deduzione, fantasia, logica e astuzia si fondono e si esaltano. Un gioco che premia il ragionamento e la memoria, consolida valori quali l’amicizia e l’aggregazione, promuove principi etici di rispetto per l’avversario, solidarietà e fair-play. 

A Bridge si può giocare una partita tra amici, una gara (individuale, a coppie o a squadre), un intero campionato (Coppa Italia, Campionato Italiano, Europeo, Mondiale).

Nelle gare l’elemento fortuna è completamente azzerato dal fatto che tutti i concorrenti si sfidano avendo le stesse carte, e il piazzamento è determinato dal miglior gioco effettuato, non dalla qualità delle carte possedute.

È Hobby, Cultura e Sport, lo Sport della mente per eccellenza.

Nel 1993 il CONI ha riconosciuto il Bridge come attività sportiva e la FIGB (Federazione Italiana Gioco Bridge) vi appartiene come disciplina associata.

 
Come si gioca a Bridge ?

Per saperne di più vai alla lezione introduttiva ...